Questo sito contribuisce alla audience di

Chailley, Jacques

musicologo e compositore francese (Parigi 1910-Montpellier 1999). Insegnante di lettere, direttore di coro, professore al Conservatorio e, dal 1953, alla Sorbona (anche come direttore dell'Istituto di musicologia), si segnalò per la sua vasta e molteplice attività, comprendente trascrizioni di musiche antiche, soprattutto medievali, e diverse pubblicazioni musicologiche, tra cui Histoire musicale du Moyen-Age (1950), studi sulla storia del linguaggio musicale, in particolare su Bach. Negli anni Sessanta Chailley sviluppò il tema dell'apprendimento musicale, dedicando testi alla didattica infantile. Da questo approfondimento, che rivelò assonanze con le tesi di J. Piaget, nel 1970 fu tratto il film La musicien et son clavier, premiato alla Mostra del cinema di Venezia. Negli anni Ottanta approfondì con il saggio Eléments de philologie musicale (1985) le consonanze tra i vari linguaggi musicali, con lo scopo di individuare dei modelli in grado di chiarire l'identità di ognuno degli stili. Nel 1980 compose la sua seconda Sinfonia, mentre nel 1988 realizzò uno studio insieme a J. Viret, Le symbolisme de la gamme. L'ultimo suo lavoro è stato il quarto volume del Cours d'histoire de la musicque, pubblicato nel 1990.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti