Questo sito contribuisce alla audience di

Champfleury

pseudonimo del romanziere francese Jules Husson, detto dapprima Fleury (Laon 1821-Sèvres 1889). Esponente della bohème parigina insieme con Murger, Courbet, Nadar, si staccò dal romanticismo e divenne realista. I romanzi di Champfleury interessano per l'esatta e satirica rappresentazione di personaggi e costumi borghesi dell'epoca. Tra le sue opere: Excentriques (1852), Les aventures de Mademoiselle Mariette (1853), considerato il suo più bel romanzo, Monsieur de Boisdhyver (1856), La succession de Le Camus (1857), Fanny Minoret (1882); gli studi su Balzac e Henri Monnier e l'Histoire de la caricature (1865-80). Nel 1872 fu nominato conservatore del museo di Sèvres.