Questo sito contribuisce alla audience di

Chatterji, Bankim Chandra

(detto anche Chattopadhyaya). Romanziere bengalese (Kāntālpādā, Bengala, 1838-Calcutta 1881). Gli si ascrive il merito d'aver districato la prosa bengalese dalle incertezze stilistiche e dalla monotonia tematica del manierismo. Modesto impiegato governativo, Chatterji fu il primo a meravigliarsi del successo repentino e delirante dei suoi romanzi, primi esemplari d'una letteratura d'evasione ancora embrionale. Predilesse i temi storici a tinte fortemente moralistiche. Tre le sue opere più note: Durgeshnandīni (La figlia del castellano), Chandrashekar, Visha Vriksha (La pianta del veleno).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti