Questo sito contribuisce alla audience di

Chautemps, Camille

uomo politico francese (Parigi 1885-Washington 1963). Deputato dal 1919 al 1934, poi senatore (1934-40), si schierò con i radicalsocialisti. Più volte ministro, durante il difficile periodo che la Francia attraversò dal 1932 al 1940 si rese abbastanza impopolare presso la destra. Con l'avvento del Fronte Popolare ebbe da Blum la nomina a ministro di Stato. Vicepresidente del Consiglio nel gabinetto Daladier (1938-40), e con Reynaud (21 marzo-16 giugno 1940), si rifugiò a Bordeaux con il governo. Mantenne i suoi incarichi politici nel governo Pétain, firmando l'armistizio. Fu poi incaricato di una missione ufficiosa a Washington dove restò durante l'occupazione. Dopo la guerra dovette rinunciare a ogni attività politica.