Questo sito contribuisce alla audience di

Chiarèlli, Luigi

autore drammatico e narratore italiano (Trani 1880-Roma 1947). Con la commedia La maschera e il volto (1916), per la quale coniò la definizione di “teatro del grottesco”, diede inizio – più o meno contemporaneamente agli esordi di Pirandello – al movimento che si contrappose al dominante teatro borghese. Di questo, La maschera e il volto ribaltò, con pungente, scettica ironia, un certo codice morale. Da ricordare anche La scala di seta (1917), La morte degli amanti (1921), Fuochi d'artificio (1923), frutti di una vena paradossale non profonda, ma talvolta brillante. Chiarelli fu anche traduttore, critico, direttore di compagnia, novelliere e pittore.

Media


Non sono presenti media correlati