Questo sito contribuisce alla audience di

Chiari, Giusèppe (artista e musicista)

artista e musicista italiano (Firenze 1926-2007). Fu l'unico artista italiano ad aver preso parte, fin dal 1962, al gruppo internazionale “Fluxus”. All'opera di J. Cage fa riferimento Chiari, le cui ricerche musicali si esplicano con partiture a mano libera, ideogrammi e tracce automatiche. Memorabili le sue performances al pianoforte, usato in modo anticonvenzionale e provocatorio. Autore di libri (Musica senza contrappunto, 1969; Musica Madre, 1973) e di articoli teorici sull'arte e la musica, Chiari per le sue opere (che sconfinano spesso nell'evento e in esperienze di improvvisazione collettiva) utilizza materiali comuni, quali fotocopie, fotografie, videocassette e registrazioni su nastri (Fare qualcosa con il proprio corpo, 1966; Il muro, 1966; Concerto per donna, 1968). Una importante mostra antologica, ove lo stesso Chiari ha esposto carte, foto, oggetti prodotti dal 1957 al 1987 e ha condotto un happening, si è tenuta a Reggio nell'Emilia nel 1990.

Media


Non sono presenti media correlati