Questo sito contribuisce alla audience di

Chikamatsu, Monzaemon

nome d'arte del drammaturgo giapponese Sugimori Nobumori (Hagi 1653-Ōsaka 1724). Chikamatsu, che è considerato il maggiore drammaturgo della letteratura giapponese, scrisse 140 drammi, i più famosi dei quali per il teatro jōruri (o bunraku, teatro dei burattini) fondato da Takemoto Gidayū a Ōsaka. Le sue opere sono solitamente divise in drammi storici (jidai-mono), che narrano le gesta degli eroi della tradizione giapponese, e in drammi sociali (sewa-mono), che dipingono con profonda e commossa partecipazione la tormentata realtà sociale della sua epoca e il conflitto fra la morale feudale (giri) e i sentimenti umani (ninjō). Fra i drammi storici va ricordato Kokusenya Kassen (1715; Le battaglie di Coxinga), mentre fra i drammi sociali godono ancor oggi di grande popolarità Sonezaki Shinjū (1703; Gli amanti suicidi di Sonezaki), Meido no Hikyaku (1711; Il corriere dell'inferno), Ten no Amijima (1720; Il castigo del cielo ad Amijima) e Onna-goroshi abura-jigoku (1721; Inferno nella rivendita d'olio, ovvero l'assassinio di una donna).