Questo sito contribuisce alla audience di

Chimèra (rivista letteraria)

rivista letteraria polacca pubblicata (1901-07) a Varsavia da Z. Przesmycki. Il suo programma, tipicamente modernistico secondo gli schemi della Giovane Polonia, postulava un'arte libera da finalità didascaliche. Tra i meriti della rivista fu l'aver tratto dall'oblio l'opera di C. K. Norwid e l'aver elevato il livello delle traduzioni (Keats, Verlaine, Gide e altri).