Questo sito contribuisce alla audience di

Christomanos, Konstandinos

scrittore, drammaturgo e regista greco (Atene 1867-1911). Studiò in patria, in Austria, in Italia e in Francia. Dal 1891 fu lettore dell'imperatrice Elisabetta d'Austria, della quale tracciò una biografia psicologica (Regina di dolore, 1898). Scrisse in tedesco Orfische Lieder e il dramma in un atto La donna di cenere (poi tradotto in greco). Fondata la compagnia teatrale Nea Skiní (Nuova Scena), che segnò un radicale cambiamento nel costume del teatro greco, allestì l'Alcesti di Euripide, seguita, fino al 1905, da lavori del repertorio classico e moderno (Goldoni, Ibsen, Tolstoj, Becque, Xenópulos, Kambìsis). Ritiratosi dal teatro attivo, scrisse il dramma I tre baci (1908) e il romanzo La bambola di cera (1911).

Media


Non sono presenti media correlati