Questo sito contribuisce alla audience di

Chrysler Corporation

società statunitense del settore automobilistico, fondata nel 1925 da W. Percy Chrysler. Ebbe origine dalla ristrutturazione della Maxwell Motor Car e si dedicò soprattutto alla produzione di auto di lusso. Nel 1928 ampliò notevolmente le sue dimensioni assorbendo la Dodge Brother Man. Le aumentate capacità produttive le permisero di competere con i colossi dell'auto, General Motors e Ford. Entrata in crisi verso la fine degli anni Settanta, ha affrontato, sotto la guida di Lee Iacocca, una drastica ristrutturazione, cedendo tra l'altro la divisione europea al gruppo francese Peugeot-Citroën. Nel 1996 la Chrysler Corporation ha registrato dei profitti e ha confermato la sua posizione sul mercato americano come terzo produttore automobilistico. Impegnata dal 1993 con GM e Ford per la costruzione di autovetture meno inquinanti, nel 1996 ha venduto le sue attività nel settore della difesa alla Raytheon Co. Nel 1998 ha concluso l'accordo di fusione (divenuta operativa a partire dal 1° gennaio 1999) con la Daimler-Benz, operazione che ha dato vita alla Daimler-Chrysler, il terzo gruppo automobilistico al mondo. Il controllo del nuovo colosso automobilistico resta ai tedeschi della Daimler. Il gruppo opera anche nei settori del trasporto, dell'automazione e dei servizi. Nel 2007 la Daimler-Chrysler vendeva l''80% del gruppo americano, che prendeva il nome di Chrysler LLC. In seguito alla grave crisi economica e industriale del gruppo nel 2009 la FIAT stipulava un accordo in cui si aggiudicava il 20% dell'azienda, salendo fino a quota 46% del 2011.

Media


Non sono presenti media correlati