Questo sito contribuisce alla audience di

Chvylovyj, Mykola

pseudonimo del prosatore e poeta ucraino Mykola Fitelov (Trostjanka, Harkov, 1893-1933). Autodidatta, negli anni Venti fu uno dei più importanti animatori della vita culturale ucraina. Scrisse versi, poemi e racconti in cui si sente l'influsso di Pilnjak e di Babel. Criticato e accusato dal nazionalismo borghese, si suicidò. Tra le sue opere spiccano le raccolte di versi Giovinezza (1921), Sinfonie prima dell'alba (1922) e Nell'età elettrica (1921); i libri di racconti Studi azzurri (1923) e Autunno (1924).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti