Questo sito contribuisce alla audience di

Ciacchi, Luigi

cardinale italiano (Pesaro 1788-Roma 1865). Quale delegato apostolico a Macerata, resse accortamente la città durante i moti del 1831 ed evitò poi persecuzioni nei confronti dei liberali. Successivamente (1834), fu governatore di Roma e tollerante direttore generale di polizia. Nominato cardinale e inviato come legato a Ferrara, protestò energicamente quando gli Austriaci nel 1847 occuparono la città. Nel maggio del 1848, benché assente da Roma, fu per breve tempo presidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri ecclesiastici nel governo Mamiani.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti