Questo sito contribuisce alla audience di

Ciad, lago-

bacino lacustre dell'Africa centrosettentrionale, tra gli Stati della Nigeria e del Niger a W, del Ciad a N e a E e del Camerun a S. Più che un lago vero e proprio, esso appare come un ampio stagno dalle acque in parte salate e in parte dolci, con una profondità massima di 4 m. Posto a 243 m d'altitudine, non ha deflusso al mare: esso riceve da S i fiumi Chari e Yedseram, da SW il fiume Ngadda, da W il Komadugu (Komadougou Yobe) e da E, saltuariamente, il Bahr-el-Ghazal (o Soro). La superficie del lago Ciad, valutata intorno ai 16.000 km², varia a seconda delle stagioni e degli anni: i 10.000 km² dei periodi secchi diventano 22.000 all'epoca delle piogge; in passato si ritiene che esso abbia raggiunto anche i 50.000 km². Le coste, a N, nella regione di Manga, sono formate da dune sabbiose e appaiono ben definite; a S e a E invece esse sono paludose e incerte. Nel lago, pescosissimo, si trovano numerose isolette, ricoperte di vegetazione erbacea e separate da canali (bahar): alcune sono abitate da pescatori. Sulle sue rive si trovano i centri di Bol (Ciad), Bosso e N'Guigmi (Niger). Fu esplorato nel 1823 da Denham, Oudney e Clapperton.

Media


Non sono presenti media correlati