Questo sito contribuisce alla audience di

Cinq-Mars, Henri Coiffier, marchése di-

gentiluomo francese (? 1620-Lione 1642). Protetto dal cardinale Richelieu, fu da lui introdotto alla corte e messo accanto a Luigi XIII, di cui divenne il favorito. Grande scudiero di Francia (1639), fu incoraggiato dalla rapidità della sua ascesa a soppiantare Richelieu, contro il quale complottò con Gastone di Orléans, il duca di Bouillon e forse la regina stessa. I congiurati firmarono con la Spagna un trattato segreto, nel quale questa prometteva di aiutarli con danaro e truppe (13 maggio 1642). Richelieu, procuratasi una copia del documento, la portò al re. Cinq-Mars fu arre stato (13 giugno 1642) con De Thou e, benché quest'ultimo fosse estraneo al complotto, entrambi furono giudicati a Lione e decapitati pubblicamente (12 settembre). § Alla tragica vicenda di Cinq-Mars si è riallacciato A. de Vigny per il suo romanzo storico Cinq-Mars (1827) che, improntato alla W. Scott, vuole identificare nel protagonista l'assertore dei diritti della vecchia nobiltà di fronte all'assolutismo monarchico, scostandosi tuttavia dalla realtà storica. Il personaggio di Cinq-Mars è quindi da considerare una proiezione soggettiva dell'autore.

Media


Non sono presenti media correlati