Questo sito contribuisce alla audience di

Cipariu, Timotei

filologo romeno (Pănade 1805-Blaj 1887). Esponente della Scuola latinista transilvana, studiò presso il Seminario teologico di Blaj, dove divenne prima professore di lingua romena (1827) e poi direttore (1854-75). Partecipò ai moti del 1848, sostenendo una linea moderata. Raccoglitore di libri e manoscritti rari, fu il primo in Romania a occuparsi di orientalistica e a collezionare preziosi manoscritti arabi e persiani. Studiò sugli antichi testi la fase arcaica del romeno, ponendo le basi per lo studio storico evolutivo della lingua. Opere fondamentali: Principi di lingua e scrittura (1848), Elementi di lingua romena dai dialetti e documenti antichi (1854), Crestomazia (1858), con un profilo della letteratura romena antica, Grammatica della lingua romena (1869-77), con la prima descrizione fonetica.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti