Questo sito contribuisce alla audience di

Ciudad Bolívar

città (371.566 ab. nel 2011) del Venezuela, capitale dello Stato di Bolívar, 440 km a SE di Caracas, a 54 m sulla destra dell'Orinoco, qui valicato da un ponte, nel punto in cui il fiume si restringe a ca. 500 m (donde l'originario nome della città, Angostura, strettoia). Attivo porto fluviale, accessibile a imbarcazioni oceaniche e sbocco naturale dei prodotti della Guayana venezolana (bestiame, legname, minerali), è sede di industrie alimentari, conciarie, del legno, del tabacco. Aeroporto. § Fondata nel 1764 da Moreno de Mendoza con il nome di Nuova Guayana, o Angostura de Orinoco, fu chiamata, fino al 1846, solo Angostura e, in onore di Simón Bolívar, prese il nome attuale. Importante piazzaforte spagnola, durante la guerra per l'indipendenza, fu assediata ripetutamente dai ribelli. Nel 1817 dovette arrendersi alle forze di Bolívar. Nel 1819 vi si tenne il celebre congresso, noto come Congresso di Angostura, convocato dal libertador Simón Bolívar, che qui aveva stabilito il suo quartier generale durante le campagne per l'indipendenza del 1816-19. L'assemblea nominò Bolívar presidente del Venezuela e comandante in capo dell'esercito dei patrioti. Nel dicembre dello stesso anno venne promulgata la legge che univa Venezuela e Nueva Granada nello Stato della Gran Colombia.

Media


Non sono presenti media correlati