Questo sito contribuisce alla audience di

Civèrchio, Vincènzo

pittore e scultore italiano (Crema ca. 1470-ca. 1544). Attivo nella zona fra Brescia e Crema, l'artista, considerato tradizionalmente un esponente della scuola bresciana e autore di opere ritenute un tramite fondamentale tra la pittura di Foppa e quella della generazione di Savoldo e Moretto, viene invece indicato dalla critica moderna come un mediocre imitatore di Butinone e Zenale; a quest'ultimo vengono inoltre riferiti dipinti in passato attribuiti a Civerchio. È ancora in corso di definizione la sua attività di scultore ligneo, di cui è buona prova il S. Pantaleone nel duomo di Crema.