Questo sito contribuisce alla audience di

Civitèlla Rovéto

comune in provincia di L'Aquila (82 km), 528 m s.m., 45,35 km², 3330 ab. (civitellesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro della val Roveto, posto sul fiume Liri. Eretto forse sul sito di una città marsa (Fresilia), in un territorio che ha restituito testimonianze di età romana, è noto dal sec. XI come Civitella e Civitella della Valle. Appartenne alla Contea d'Albe e ai Colonna. Fu gravemente danneggiato dal sisma del 1915 e durante la seconda guerra mondiale. § Nell'abitato, con una parte moderna e una antica, sorgono resti di mura e la chiesa di San Giovanni Battista, eretta nel sec. XV al posto di una precedente di cui resta il campanile, rimaneggiata poi nella facciata. § L'agricoltura produce castagne, uva e cereali. L'industria è attiva nei settori edile e dei materiali da costruzione; sono presenti imprese artigiane alimentari (formaggi e prosciutti) e del vimini. Rilevante è il turismo estivo: la frazione di Meta è base di partenza per ascensioni ai monti circostanti.