Questo sito contribuisce alla audience di

Coburgo

città (42.257 ab.) della Germania, nella Baviera, a 296 m sul fiume Itz, 95 km a N di Norimberga. Industrie. In tedesco, Coburg. § Nota dal sec. XII, dal 1248 appartenne ai conti di Henneberg (Coburgo Schmalkalden); passò quindi ai Sassonia-Wettin (1347) e ai Sassonia-Altenburg (1641). Durante la guerra dei Trent'anni, sostenne un lungo assedio dal 1632 al 1635. Residenza, dal 1735, dei duchi di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e, dal 1835, dei duchi di Sassonia-Coburgo-Gotha. Nel 1920 fu incorporata alla Baviera e, due anni dopo, fu teatro della repressione spietata di moti operai. § La città ha i caratteri tipici della capitale tedesca di piccolo Stato. Il castello, detto Ehrenburg, fu costruito tra il 1543 e il 1549 e rimaneggiato fino al sec. XIX (la decorazione interna risale alla fine del sec. XVII e agli inizi del XVIII). La chiesa di S. Maurizio, una Hallenkirchetardogotica del Quattrocento, fu rifatta all'interno nel 1701. Un notevole gruppo di edifici rinascimentali è dovuto all'architetto P. Sengelaub: il Palazzo di Giustizia (iniziato nel 1597), il Gymnasium Casimirianum (iniziato nel 1601) e l'Arsenale (1616-21).

Media


Non sono presenti media correlati