Questo sito contribuisce alla audience di

Coecke van Aelst, Pieter

pittore fiammingo (Aelst 1502-Bruxelles 1550). Nel 1527 era già maestro pittore e stampatore ad Anversa, dove tenne una bottega nella quale passarono artisti notevoli, fra cui anche Pieter Bruegel il Vecchio. L'interesse per il manierismo italiano, la cui influenza è evidente nelle sue opere, lo portò a pubblicare traduzioni di Vitruvio e di Serlio. Ci restano numerosi disegni firmati, tutti all'Albertina di Vienna e al British Museum di Londra, mentre gli sono attribuiti un'Ultima Cena (22 repliche), il trittico con la Deposizione (Lisbona, Museo) e le Storie di Maria (Tournai, cattedrale). Eseguì cartoni per vetrate e per arazzi.

Media


Non sono presenti media correlati