Questo sito contribuisce alla audience di

Colónna, Ascànio

connestabile del Regno di Napoli (m. Napoli 1557). Figlio di Fabrizio, prese parte al sacco di Roma, incendiando il Vaticano e costringendo Clemente VII a chiudersi in Castel Sant'Angelo (1527). Catturato da Andrea Doria, si rappacificò con lui persuadendolo ad allearsi all'imperatore; infine seguì il principe d'Orange all'assedio di Firenze (1530). Sospettato di tradimento dagli Spagnoli, finì i suoi giorni in prigione.

Media


Non sono presenti media correlati