Questo sito contribuisce alla audience di

Colónna, Vittòria

poetessa italiana (Marino, Roma, 1490-Roma 1547). Figlia di Fabrizio e di Agnese di Montefeltro dei duchi di Urbino, sposò (1509) Ferrante Francisco d'Avalos, marchese di Pescara. La morte del marito (1525) provocò nella Colonna una crisi spirituale che la portò a un'intensa esperienza religiosa. Visse quasi sempre in monasteri e fu in rapporti con Juan de Valdés, Bernardino Ochino, Pietro Carnesecchi e altri riformatori. Ma soprattutto fu legata da profonda amicizia a Michelangelo, che scrisse per lei versi ispirati. Nelle sue Rime (postume, 1558), di stampo petrarchesco, cantò l'amore per il marito, la vanità delle cose umane e la sua aspirazione ascetica. Interessante è il Carteggio, pubblicato integralmente soltanto fra il 1889 e il 1901, vivo documento della sua dignità morale.

Media

Vittoria Colonna