Questo sito contribuisce alla audience di

Colima (Stato)

Guarda l'indice

Generalità

Stato (5191 km²; 515.313 ab. secondo una stima del 1997; capoluogo Colima) del Messico. Quasi interamente circondato dallo Stato di Jalisco, si estende nella sezione centro-occidentale del Paese; si affaccia all'Oceano Pacificocon coste per lo più basse e lagunose (laguna di Cuyutlán), mentre verso l'interno è interessato dai rilievi della Cordigliera Neovulcanica, che qui raggiunge i 2000 m coi contrafforti sudoccidentali del Nevado de Colima. Principale risorsa economica è l'agricoltura (cereali, canna da zucchero, caffè, cotone, sisal, tabacco, frutta), favorita dai fertili suoli vulcanici e dalle opere irrigue; minore importanza hanno l'allevamento (bovini, suini) e la pesca. Le industrie sono attive nei settori estrattivo (salmarino sulla costa, ferro presso Minatitlán) e alimentare (lavorazione e conservazione dei prodotti agricoli, dell'allevamento e della pesca). Centri importanti, oltre alla capitale, sono Manzanillo e Tecomán.

Arte

Dall'epoca formativa fino alla conquista spagnola (1522) nell'antico Stato messicano del Colima (molto più esteso dell'attuale) fiorì un'arte che trovò la sua maggiore espressione nella ceramica. La cultura del Colima è conosciuta soltanto attraverso i corredi tombali, che consistono in ceramiche di soggetto profano e in armi di pietra. Le figurine, in argilla bruno-scura e spesso lucida, sono vigorose e vivaci, ma con particolari (mani, piedi) spesso trascurati; interessanti sono quelle che rappresentano i cagnolini glabri, allevati per scopi alimentari, e i malati, ciechi e gobbi, realizzati con crudo realismo.

Media

Colima.