Questo sito contribuisce alla audience di

Collégno, Giacinto Provana di-

uomo politico (Torino 1794-Baveno 1856). Capitano dell'esercito napoleonico, consigliere e amico di Carlo Alberto, prese parte ai moti del 1821 e fu esiliato. Errò in Francia, Portogallo, Spagna, Inghilterra; fu in Grecia con Santorre di Santa Rosa; tornò in Francia dove compì importanti studi di geologia e insegnò all'Università di Bordeaux (Sur le métamorphisme des roches, 1842; Essai d'une classification des terrains tertiaires du département de la Gironde, 1843); fu poi nel Belgio. Nel 1842 usufruì dell'indulto concesso da Carlo Alberto ai condannati del 1821 e a Milano, dopo le Cinque Giornate, divenne ministro della Guerra del governo provvisorio ivi costituito. Fu poi ministro plenipotenziario del re di Sardegna a Parigi dal gennaio all'ottobre del 1852.

Media


Non sono presenti media correlati