Questo sito contribuisce alla audience di

Collett, Camilla

scrittrice norvegese (Kristiansand 1813-Christiania 1895). Sorella del poeta Henrik Wergeland, dopo un soggiorno (1834) a Parigi, durante il quale conobbe le opere di George Sand, sposò lo scrittore danese Peter Jonas Collett e la sua casa di Christiania divenne un centro di vita intellettuale. In pieno romanticismo la Collett si volse al realismo poetico, introducendo in letteratura la rivendicazione dei diritti femminili e la critica sociale. Il suo nome è legato al romanzo Le figlie del prefetto (1854-55), pubblicato anonimo. L'opera, che suscitò scalpore, è un appassionato esame dell'ingiusta condizione della donna, che le convenzioni sociali costringono a rinunciare ai propri ideali e sentimenti, e una critica violenta all'ineguaglianza dei sessi.

Media


Non sono presenti media correlati