Questo sito contribuisce alla audience di

Comèlico

regione montuosa del Venetonordorientale che si estende per circa 280 km² in provincia di Belluno, al confine con l'Austria; sezione settentrionale del Cadore, comprende il bacino del torrente Padola e il tratto della valle del Piave dove questo sfocia. Viene solitamente divisa nelle due subregioni del Comelico Superiore, dal passo Monte Croce di Comelico (1636 m) alla confluenza del Digon col Padola, e del Comelico Inferiore, a valle della confluenza dei due torrenti. Centri principali sono San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore, Danta di Cadore, Comelico Superiore e Santo Stefano di Cadore (già Comelico Inferiore); quest'ultimo, posto allo sbocco della valle, è il principale centro coordinatore della piccola regione. Principali risorse economiche sono le attività silvo-pastorali e la villeggiatura estiva.

Media


Non sono presenti media correlati