Questo sito contribuisce alla audience di

Connery, Sean

attore cinematografico scozzese (Edimburgo 1930). Di provenienza teatrale, esordisce nel cinema nel 1957. Cinque anni dopo viene prescelto per interpretare la parte dell'agente segreto James Bond, l'eroe di Jan Fleming (Agente 007, licenza di uccidere). L'enorme successo di pubblico lo porta a vestire i panni di 007 in altre sei film, da Dalla Russia con amore, del 1963, a Mai dire mai, del 1983, senza per questo tralasciare ruoli più impegnativi, dando prova di una notevole versatilità. Nel 1964 lavora con Hitchcock in Marnie; seguono La collina del disonore (1965), per la regia di S. Lumet, I cospiratori (1970) di M. Ritt, Zarzoz (1973) di J. Boorman, Il vento e il leone (1975) di J. Milius, L’uomo che volle farsi re (1975) di J. Huston, Robin e Marian (1976) di R. Lester. Tra i molti film degli anni successivi, sempre di alta professionalità, talvolta memorabili per la caratterizzazione del ruolo interpretato da Connery, si ricordano: Atmosfera zero (1981), Cinque giorni un’estate (1982), Il nome della rosa (1986), tratto dall'omonimo romanzo di U. Eco, Gli intoccabili (1987, premio Oscar), che gli vale l'Oscar come migliore attore non protagonista, Il presidio (1988), Caccia a Ottobre Rosso (1990), Sono affari di famiglia (1989), Indiana Jones e l'ultima crociata (1989), terza pellicola della serie diretta da S. Spielberg, La Casa Russia (1990), Sol Levante (1993), Il primo cavaliere (1994), La giusta causa (1995), The Rock (1996), The Avengers (1998), Entrapment (1999), Scoprendo Forrester (2000), La leggenda degli uomini straordinari (2003).

Media


Non sono presenti media correlati