Questo sito contribuisce alla audience di

Consélve

comune in provincia di Padova (21 km), 7 m s.m., 24,24 km², 8970 ab. (conselvani), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro situato nella bassa pianura, compresa tra i fiumi Adige e Bacchiglione. È il romano Caput Silvae, citato per la prima volta nel 954. Nel sec. XII fu castello dei signori di Baone. Costituitosi poi in libero comune, fu dominio di Ezzelino III da Romano, che fece fortificare il castello distrutto nel 1256. Nel 1276 fu retto da un podestà e nel sec. XIV da un vicario dei Carraresi. Incendiato nel 1325 da Cangrande della Scala, subì devastazioni durante la guerra della Lega di Cambrai (1508). La località Palù nel 1338 passò dai Carraresi a Padova. § Dai sec. XVII-XVIII divenne luogo di abitazione della nobiltà veneziana, che vi portò prosperità.Nella grande piazza centrale si trova la villa Lazara (sec. XVI) con loggia e serliana. La villa Sagredo, del 1660, ha un ampio sviluppo orizzontale, movimentato nel profilo da timpani e statue, e l'interno decorato da stucchi settecenteschi. La chiesa di San Lorenzo (sec. XVIII) ha facciata e dipinti ottocenteschi.§ L'agricoltura produce cereali, uva da vino e barbabietole da zucchero; si pratica l'allevamento bovino. L'industria opera nei settori alimentare, meccanico (in particolare automezzi), ottico, elettrotecnico, dell'abbigliamento, del legno e della lavorazione dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati