Questo sito contribuisce alla audience di

Constable, John

pittore inglese (East Bergholt, Suffolk, 1776-Londra 1837). Educatosi alla pittura sui quadri di Wilson e di Gainsborough, nel 1799 si trasferì a Londra per frequentare i corsi di pittura dell'Accademia Reale. Ebbe interesse per la pittura olandese di paesaggio e studiò, come altri artisti inglesi del tempo, le opere di Claude Lorrain. Successivamente (1802) si dedicò a riprendere dal vero, in schizzi a olio, vedute che poi sviluppava nello studio . Intimamente portato a questo tema, predilesse quelle delle campagne di East Bergholt e di Dedham, dove amò soggiornare per cogliere del paesaggio le variazioni di luce e i diversi effetti tonali; diede vita così a una pittura rapida, che rende l'immediatezza della visione attraverso tocchi e macchie di colore e prelude all'arte degli impressionisti. Constable non raccolse però, durante la sua vita, vasti consensi da parte del pubblico inglese , mentre in Francia fu molto ammirato, specialmente dai pittori di Barbizon e da E. Delacroix, ed esercitò una notevole influenza sul rinnovamento della pittura francese; il suo Carro di fieno (1821, Londra, National Gallery), esposto al Salon di Parigi del 1824, suscitò grande impressione e fu premiato con una medaglia d'oro. Tra le numerose opere sono da ricordare La cattedrale di Salisbury (1823), soggetto che l'artista amò ripetere (Londra, Tate Gallery e Victoria and Albert Museum) , il Campo di grano (1826) e la Fattoria della valle (1835), entrambi nella National Gallery di Londra, Il mulino e il castello di Arundel (Toledo, Ohio, Museum of Art), cui l'artista ancora attendeva quando lo colse la morte. Notevoli del grande paesaggista inglese, contemporaneo di Turner, sono gli schizzi a olio, 95 dei quali sono conservati in una raccolta al Victoria and Albert Museum di Londra. In queste impressioni immediate, il linguaggio del pittore appare ancora più libero e sciolto e la tavolozza gioca su infinite gradazioni di toni e sfumature.

Bibliografia

A. Shirley, The Rainbow: A Portrait of John Constable, Londra, 1949; K. Badt, John Constable's Clouds, Londra, 1950; R. B. Beckett, John Constable and the Fishers, Londra, 1952; G. Reynolds, Catalogue of the Constable Collection, Victoria and Albert Museum, Londra, 1959; J. Walker, Constable, Milano, 1984.

Media

John Constable.John Constable.John Constable.
John Constable.