Questo sito contribuisce alla audience di

Constitutio de feudis

atto, emanato il 28 maggio 1037 sotto le mura di Milano assediata, con cui l'imperatore Corrado II il Salico estese l'ereditarietà ai feudi minori, per rafforzare la potestà imperiale nei confronti dei maggiori vassalli dell'impero. La Constitutio de feudis sanciva che in ogni vertenza i valvassori potevano ricorrere direttamente all'imperatore.

Media


Non sono presenti media correlati