Questo sito contribuisce alla audience di

Corrado II

imperatore, detto il Salico (? ca. 990-Utrecht 1039). Fu il fondatore della dinastia di Franconia (apparteneva ai Franchi Sali), succedendo sul trono imperiale a Enrico II, ultimo rappresentante della casa di Sassonia. Venne eletto re di Germania nel 1024 con l'appoggio dei vescovi tedeschi. Nel 1026 scese in Italia su invito dell'arcivescovo di Milano Ariberto d'Intimiano; divenuto re d'Italia quello stesso anno, il 26 marzo 1027, a Roma, fu da papa Giovanni XIX incoronato imperatore. Tornato in Germania, ottenne il vassallaggio dal re di Polonia (1031-32) e impose la sua sovranità sul Regno di Borgogna (1032) e sulla Boemia (1035). Appoggiò i valvassori contro i grandi feudatari e, quando i primi entrarono in lotta con Ariberto, prese le loro parti e discese in Italia, dove invano assediò l'arcivescovo a Milano. L'alleanza con i valvassori, dopo la promulgazione della Constitutio de feudis del 1037 che sanciva l'ereditarietà dei feudi minori, non bastò. Con l'esercito decimato da una pestilenza, dovette tornare in Germania.