Questo sito contribuisce alla audience di

Corrière dei Pìccoli

settimanale per bambini, detto anche comunemente il Corrierino, pubblicato a Milano dal 1908 quale supplemento del Corriere della Sera. Divenne subito popolare per i brevi episodi, a vignette corredate di didascalie in rime ottonarie, centrati sulle vicende di personaggi come Fortunello e la Checca, Bibì e Bibò, Arcibaldo e Petronilla (versioni italiane di eroi e figure del fumetto americano), cui si aggiunsero anche personaggi di creazione italiana, come il signor Bonaventura di Sto (Sergio Tofano). Negli anni Sessanta accolse fumetti autentici, finché, all'inizio del 1972, la testata fu mutata in Corriere dei Ragazzi e il Corrierino divenne un supplemento interno per i lettori più piccini. Dal maggio dello stesso anno il Corriere dei Piccoli riprese a uscire singolarmente, a fianco del Corriere dei Ragazzi, ma, successivamente, hanno entrambi sospeso le pubblicazioni.

Media

Corriere dei Piccoli.