Questo sito contribuisce alla audience di

Costantina (città)

Guarda l'indice

Generalità

Città (450.000 ab.) dell'Algeria, capoluogo della wilaya omonima, 350 km a ESE di Algeri, a 640 m al margine settentrionale degli Altopiani Interni (Hauts Plateaux), su un altopiano roccioso di forma trapezoidale isolato su tre lati dalle gole incise dall'uadi Rhumel e dai suoi tributari. Importante nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie tra gli Altopiani e la regione costiera, dove ha il suo sbocco al mare nei porti di Skikda e Annaba, è attivo mercato dei prodotti agricoli e forestali della regione circostante e sede di industrie alimentari, tessili, meccaniche e conciarie. Aeroporto. Università.

Storia

Fu prospera città della Numidia col nome di Cirta; devastata nel sec. IV, fu successivamente ricostruita da Costantino, di cui assunse il nome. In francese, Constantine. Capitale di provincia in epoca bizantina, centro importante sotto gli Hafsidi e, più tardi, i Turchi. Di aspetto europeo nell'insieme, conserva qualche monumento antico: la Grande Moschea del 1221, quella di Sidi Lakhdar, quella di Salah Bey e la madrasa di Sidi al-Kattani, tutte del sec. XVIII.

Media


Non sono presenti media correlati