Questo sito contribuisce alla audience di

Cousinet, Roger

pedagogista ed educatore francese (Juvisy-sur-Orge 1881-Parigi 1973). Dopo aver studiato alla Sorbona, che frequentò insieme con Th. A. Ribot, A. Binet ed E. Durkheim e in cui insegnò pedagogia dal 1942 al 1957, si dedicò a un'intensa attività pubblicistica, collaborando a numerose riviste. Nel 1920 fondò, insieme con T. Guéritte, l'associazione della Nouvelle Èducation e la rivista omonima, e nel 1945, in collaborazione con Chatilain, L'Ècole Nouvelle Française. Il suo metodo, messo a punto nel 1920, chiaramente influenzato dall'attivismo e dall'educazione nuova di E. Claparède e A. Ferrière, prevede la formazione di gruppi di lavoro, creati spontaneamente dai bambini in risposta agli stimoli dell'interes se, in cui le materie di insegnamento si trasformano in attività libere. Esse vengono distinte in due direttrici principali: attività di creazione (lavoro manuale in genere) e di conoscenza (lavoro storico, geografico, linguistico, ecc.). Fondamentale l'importanza data all'attività di socializzazione, tramite cui il bambino può superare l'iniziale contrasto fra individualità ed essere sociale e giungere alla maturazione attraverso la spontanea – seppure guidata – collaborazione con i propri compagni. Fra le opere di Cousinet si ricordano: La vie sociale des enfants (1950) e La vie sociale et le travail par groupes (1956).