Questo sito contribuisce alla audience di

Crémieux, Benjamin

critico letterario francese (Narbona 1888-campo di concentramento di Buchenwald 1944). Studiò la letteratura contemporanea, presentandone i problemi e le tendenze in accurati quadri sintetici: XX siècle (1924), Inquiétude et reconstruction (1931). Da una lunga permanenza a Firenze come segretario dell'Istituto Francese trasse un'approfondita e appassionata conoscenza della letteratura italiana moderna, che diffuse in Francia attraverso un Panorama de la littérature italienne contemporaine (1928), la traduzione di Slataper e soprattutto di Pirandello.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti