Questo sito contribuisce alla audience di

Craco

comune in provincia di Matera (69 km), 391 m s.m., 76,28 km², 796 ab. (crachesi), patrono: san Nicola (secondo sabato di ottobre).

Centro dell'Appennino Lucano, alla destra del fiume Cavone. Negli anni Settanta del Novecento in seguito a una frana la popolazione si spostò negli attuali abitati di Craco Nuova, in pianura, e Peschiera. Nominato nel Catalogo dei Baroni Normanni di Guglielmo II e in documenti svevi del 1239 come possesso di Goffridus signore di Craco, appartenne poi ad altri tra cui i Sanseverino. § Dominano l'antico abitato i ruderi del castello con un possente torrione. La parrocchiale di San Nicola conserva altari barocchi e tele della scuola di Luca Giordano. Nella chiesa dei Minori Osservanti sono un coro ligneo e una tela del sec. XVII. In frazione Sant'Angelo è la moderna chiesa della Madonna della Stella; a Peschiera quella di San Nicola Vescovo. § L'economia si basa sull'agricoltura (grano duro, uva da vino, ortaggi, frutta) e sull'allevamento (bovini, ovini, caprini, suini). § Vi furono girate alcune scene del film La passione di Cristo (2004) di Mel Gibson.