Questo sito contribuisce alla audience di

Crasso, Lùcio Licìnio

(latino Lucíus Liciníus Crassus). Uomo politico e oratore romano (sec. II-I a. C.), pronunciò fin da giovane famose orazioni (contro Carbone nel 119, per la vestale Licinia, sua cugina, nel 113, e a favore della legge giudiziaria di Cepione nel 106). Nel 95 fu console, nel 92 censore, poi sostenne con vigore le riforme sociali patrocinate da Druso. Fu, con Marco Antonio, il primo grande oratore romano, distinguendosi dal suo rivale per l'eleganza accurata dello stile.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti