Questo sito contribuisce alla audience di

Cratète di Mallo

grammatico greco (sec. II a. C.). Capo della scuola letteraria di Pergamo, commentò Omero e sostenne la dottrina dell'anomalia, secondo cui l'uso parlato e lo stile devono avere maggior considerazione della grammatica e dello sviluppo logico di una lingua. Portò con grande successo il suo insegnamento anche a Roma, presso gli Scipioni.

Media


Non sono presenti media correlati