Questo sito contribuisce alla audience di

Cruz Cano y Olmedilla, Ramón de la-

autore teatrale spagnolo (Madrid 1731-1794). Autore assai fecondo, iniziò la carriera letteraria con tragedie e commedie tradotte dal francese (Racine, Molière, Ducis, Beaumarchais) e dall'italiano (Metastasio, Goldoni), ma scrisse poi un gran numero di sainetes, dimostrando di possedere un vero talento creativo. de la Cruz Cano y Olmedilla riprende motivi della commedia del “secolo d'oro”, adattandoli al gusto settecentesco, ma soprattutto offre un quadro vivo e animato di ambienti madrileni popolari e borghesi, creando dei piccoli capolavori del teatro di costume, mossi da una vena popolaresca schietta e per lo più benevolmente ironica. Tra essi: La petimetra en el tocador (1762; La vanesia alla toeletta), El petimetre (1764; Lo zerbinotto), El Prado por la noche (1765), La Pradera de San Isidro (1766), El Rastro por la mañana (1770), Inesilla la de Pinto (1770), Las castañeras picadas (1787; Le castagnaie arrabbiate).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti