Questo sito contribuisce alla audience di

Csokor, Franz Theodor

drammaturgo austriaco (Vienna 1885-1969). Sovrintendente di teatro a Pietroburgo e successivamente regista a Vienna, fu amico di Broch, Musil e Werfel. Nel 1938 emigrò e fu partigiano in Iugoslavia. La sua opera di drammaturgo è accostabile per la problematica a quella di Brecht, Bruckner e Zuckmayer. Debuttò nel 1912 con Die Sünde wider den Geist (Il peccato contro lo spirito), cui seguì una serie di drammi di chiara impronta espressionista e di qualche ascendenza strindberghiana: Der Baum der Erkenntnis (1917; L'albero della conoscenza) e Die rote Strasse (1918; La strada rossa). L'esperienza della guerra si rispecchia nella Ballade von der Stadt (1925; Ballata della città) e in Dritter November 1918 (1936; 3 novembre 1918), che fa parte della Europäische Trilogie (Trilogia europea), sul crollo del mondo asburgico. È autore anche di racconti, di memorie e di liriche.

Media


Non sono presenti media correlati