Questo sito contribuisce alla audience di

Culmann, Karl

ingegnere e matematico tedesco (Bergzabern 1821-Zurigo 1881). Prese parte ai lavori della ferrovia del Fichtelgebirge quale progettista di ponti. Approfondì lo studio della geometria proiettiva ed è considerato il fondatore della statica grafica, che si sviluppò come dottrina omogenea nell'opera Die graphische Statik (1866). Nel 1855 occupò la prima cattedra di ingegneria del Politecnico di Zurigo; durante gli anni di insegnamento perfezionò i metodi grafici per la determinazione dei poligoni delle forze e dei poligoni funicolari. Gli si devono inoltre la teoria dell'ellisse di inerzia (nota anche come ellisse di Culmann), di fondamentale importanza per il calcolo grafico dei momenti di inerzia di una figura piana rispetto a rette appartenenti allo stesso piano, e quella, non meno importante, dell'ellisse di elasticità, applicata sistematicamente da W. Ritter allo studio delle deformazioni delle travi elastiche piane.