Questo sito contribuisce alla audience di

Cutigliano

comune in provincia di Pistoia (37 km), 678 m s.m., 43,82 km², 1699 ab. (cutiglianesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro della montagna pistoiese, nell'alta val di Lima. Sotto la giurisdizione del comune di Lizzano fino agli inizi del Trecento, passò sotto Pistoia, subendo la signoria di Castruccio Castracani (1322-1328). Scosso dalle lotte di fazione, nella seconda metà del Cinquecento entrò nell'orbita di Firenze. § Il trecentesco Palazzo Pretorio, rimaneggiato, conserva nella facciata gli stemmi dei capitani della Montagna. La parrocchiale, rifatta nel Settecento, conserva opere cinque-secentesche e la chiesa della Madonna di Piazza un dossale robbiano. § È un affermato centro di villeggiatura e di sport invernali, con sviluppate attività artigianali e commerciali collegate. Nell'agricoltura primeggiano la coltivazione della patata e le attività silvopastorali; importanti la lavorazione del legno e quella dei prodotti del sottobosco (funghi secchi e conserve). Attiva l'industria tessile.