Questo sito contribuisce alla audience di

Dàndolo, Enrico

doge di Venezia (Venezia ca. 1108-Costantinopoli 1205). Fu ambasciatore presso i Normanni e quindi a Costantinopoli. Eletto doge a 85 anni, seppe brillantemente trarre profitto dalla IV crociata (1202-04) imponendo ai crociati (che non potevano pagare il nolo delle navi veneziane) la conquista di Zara. Allorché i crociati abbatterono l'Impero bizantino e proclamarono l'Impero Latino d'Oriente, Venezia ottenne i centri commerciali più redditizi e il doge ebbe il titolo di “Signore di una quarta parte e mezzo dell'Impero romano”.

Collegamenti