Questo sito contribuisce alla audience di

Dèdalo (mitologia)

(greco Dáidalos; latino Daedălus), mitico eroe culturale greco, della famiglia regale dei Cecropidi, ricordato come il primo scultore del mondo antico (la tradizione voleva che le sue statue si muovessero e bisognasse legarle per non farle fuggire; sua era la vacca di legno per Pasifae), oltre che come architetto del famoso labirinto costruito a Creta (dove era andato in esilio per espiare un'uccisione) per Minosse, del quale si attirò poi l'ira per aver aiutato Teseo nell'uccisione del Minotauro ivi rinchiuso. Fuggito insieme al figlio Icaro, volando con ali artificiali applicate al corpo con la cera, giunse in Italia; dappertutto perseguitato dal re cretese, trovò alfine rifugio presso il re siculo Cocalo, le cui figlie uccisero Minosse, restituendogli la libertà. A Dedalo è attribuita anche, tra l'altro, l'invenzione degli xoana (simulacri lignei delle divinità) e degli attrezzi di falegnameria. Al di là del mito la figura di Dedalo impersona l'espansione della cultura minoica nel Mediterraneo, l'influsso dell'arte cretese in Attica, la colonizzazione greca della Sicilia.

Media

Dedalo