Questo sito contribuisce alla audience di

Dèiva Marina

comune in provincia di La Spezia (52 km), 18 m s.m., 14,16 km², 1463 ab. (deivesi), patrono: sant’ Antonio Abate (17 gennaio) e san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro della Riviera di Levante. L'attuale abitato sorse per l'insediamento (sec. XIV-XV) delle popolazioni delle attuali frazioni di Mezzema, già ricordata nel sec. VIII e poi nel 1019, e di Passano, che prese il nome dai signori locali, i quali vi costruirono un castello ed estesero il proprio dominio in tutta la zona. Vinti da Genova nel 1144, ne divennero alleati e vassalli. In seguito fu compreso nelle podesterie di Moneglia e di Framura e dal 1680 in quella di Moneglia.§ Il borgo vecchio conserva testimonianze del passato di Deiva quale importante centro di traffici costieri. Le due torri del sec. XV sono una in prossimità del mare, l'altra vicino alla chiesa barocca di Sant'Antonio Abate (1730), preceduta da un sagrato con ciottoli che disegnano la rosa dei venti.§ Sviluppato è il turismo, in particolare quello estivo. Tradizionali sono la coltivazione dell'olivo e degli alberi da frutto e le attività legate alla pesca. Di rilievo è l'industria delle attrezzature subacquee e degli articoli per la pesca.

Media


Non sono presenti media correlati