Questo sito contribuisce alla audience di

Dèlia

comune in provincia di Caltanissetta (24 km), 420 m s.m., 12,32 km², 4350 ab. (deliani), patrono: santa Rosalia (Venerdì Santo).

Centro della regione collinare tra i fiumi Platani e Imera Meridionale, posto alle falde sudoccidentali del monte Comune. Fu fondato nel 1623 da Giuseppe Lucchesi nel territorio in cui sorgeva un castello medievale appartenuto a Federico III. In seguito passò alla famiglia Gravina.§ L'abitato, di impianto secentesco, presenta un assetto urbanistico regolare a scacchiera, soprattutto nel nucleo centrale. La chiesa madre di Santa Maria di Loreto, del 1622, ha una bella loggia campanaria e la cupola ricoperta da una struttura ottagonale. Del castello medievale restano imponenti e significativi ruderi.§ L'agricoltura (cereali, foraggi, olive, uva da vino, frutta e mandorle) è alla base dell'economia. Piccole imprese sono attive nei settori alimentare (frantoi e molini), edilizio e della trasformazione dei prodotti agricoli. Sono inoltre praticati l'allevamento e l'attività estrattiva (cave di gesso).§ Vi nacque il critico letterario Luigi Russo (1892-1961).

Media


Non sono presenti media correlati