Questo sito contribuisce alla audience di

Dèmoni, I-

(Besy), romanzo di Fëdor Dostoevskij (1871). La trama del romanzo, ispirata da un fatto storico reale, il processo al rivoluzionario Nečaev, si impernia sull'organizzazione di delitti da parte di un gruppo di terroristi d'una città di provincia. La figura centrale è Nikolaj Stavrogin, il vero personaggio demoniaco del romanzo, figura di superuomo nel male, per cui si impone il richiamo, esplicito nell'opera, a De Sade. L'opera esprime la netta condanna dell'autore per il nichilismo terroristico e l'odio per le idee impersonate dai protagonisti di un romanzo che con acuta visione critica Volynskij definì “il libro della grande ira”.

Media


Non sono presenti media correlati