Questo sito contribuisce alla audience di

Dìaz, Armando

generale italiano (Napoli 1861-Roma 1928). Entrato assai giovane nella carriera delle armi, partecipò con il grado di colonnello alla campagna di Libia. Successivamente addetto allo Stato Maggiore, all'inizio della prima guerra mondiale fu nominato generale e capo del reparto operazioni dello Stato Maggiore dell'esercito. Al comando di una divisione (1916) e quindi di un corpo d'armata (1917) operò nella zona del Carso. Nominato nel novembre 1917 capo di Stato Maggiore in sostituzione di Cadorna, riorganizzò l'esercito in vista dello scontro decisivo. Nel giugno 1918, con la battaglia del Piave contenne la poderosa offensiva austriaca e scatenò a sua volta l'attacco vittorioso di Vittorio Veneto (24 ottobre-3 novembre 1918). Senatore dal 1918, subito dopo la marcia su Roma venne chiamato a far parte del primo governo Mussolini in qualità di ministro della Guerra, incarico da cui si dimise nell'aprile 1924.

Media

Armando Diaz