Questo sito contribuisce alla audience di

Dólci, Carlo

pittore italiano (Firenze 1616-1686). Allievo di M. Rosselli, Dolci appartiene alla scuola toscana che, nel Seicento, rimeditava ancora tardivamente la lezione dei grandi maestri cinquecenteschi. Tipico rappresentante dello spirito controriformistico, dipinse in prevalenza figurazioni sacre: famose sono infatti le sue aggraziate Madonne (Madonna del dito, Roma, Galleria Pallavicini). Impegnato nelle sue ricerche esclusivamente formali (studiò il Bronzino e il Correggio), non si lasciò mai attrarre dalle novità barocche dei suoi tempi. Eccellenti i suoi ritratti, tra cui il noto Autoritratto conservato agli Uffizi di Firenze.

Media


Non sono presenti media correlati