Questo sito contribuisce alla audience di

DECT

acronimo dell'inglese Digital European Cordless Telephone (telefono senza fili europeo digitale), sistema di telefonia senza fili (cordless) basato su tecnologia numerica e su normative emesse dall'ETSI, Istituto Europeo per gli Standard delle Telecomunicazioni. Il DECT opera nella banda compresa tra i 1880 e i 1900 MHz, all'interno della quale vengono allocati 120 canali fonici bidirezionali per i quali si utilizza una codifica vocale a 32 Kb/s. La topologia di una rete DECT e molto simile a quella delle reti cellulari, in cui l'area, all'interno della quale il servizio viene offerto, è divisa in zone, dette celle, ognuna delle quali è servita da una stazione radio base. Nel caso di una rete DECT, le stazioni radio base sono caratterizzate da una potenza di radiazione particolarmente bassa e da un'area di copertura molto ridotta (tipicamente tra i 200 e i 300 m). Si parla in questo caso di micro o pico-celle. Lo standard DECT supporta un'ampia gamma di servizi e prestazioni, fra i quali la compatibilità ISDN, la trasmissione via fax di gruppo 3 e 4 e la trasmissione dati fino a velocità di 256 Kb/s per ogni verso di trasmissione. La sicurezza della trasmissione è garantita da un processo di autenticazione dell'utente e dalla cifratura della comunicazione. La massima velocità alla quale l'utente può muoversi durante una connessione DECT senza provocarne la caduta è limitata a qualche km/h. Il DECT, che ha rappresentato una soluzione semplice e relativamente poco costosa per l'uso di terminali mobili in aree ristrette, tipicamente nelle zone metropolitane, risulta ormai superato dalle successive versioni della telefonia cellulare digitale, in particolare dalla tecnologia UMTS.

Media


Non sono presenti media correlati